ridere

Il Corso ci chiede di non prendere seriamente l’ego ed il suo mondo, perché questo li rende reali nella nostra mente; siamo invece sollecitati a ridere dolcemente al sistema di pensiero dell’ego ed a tutte le sua apparenti conseguenze, ricordando alla fine di ridere alla “minuscola, folle idea”