D 310 Come può uno psicologo aiutare meglio un paziente?

 

D # 310: Sono ( stato ) studente di Un corso in miracoli da oltre 10 anni e recentemente ho iniziato un programma di Dottorato in Psicologia Clinica. Una delle difficoltà che ho è che sto imparando materiale psicologico che spesso è in disaccordo con il Corso. A livello intellettuale comprendo e posso accettare le distinzioni. Tuttavia talvolta non riesco, e questo mi causa frustrazione. Mi preoccupo su come aiutare l’altro, sebbene riconosca anche dove sta la risposta – rivolgermi allo Spirito Santo ed avere fiducia in Lui. Comprendo anche che molto di ciò che sto imparando può essere utile se collocato sotto la guida dello Spirito Santo – il problema è che spesso lo dimentico. Immagino che la mia domanda sia: se sono incline verso un particolare orientamento psicologico ed una pratica, diciamo la psicoanalisi o la terapia narrativa, è ok seguire i miei interessi, ma con lo Spirito Santo come guida?

R: Non è mai la forma ma solo il contenuto che può essere in conflitto con il Corso. In altre parole, è lo scopo per cui usi il particolare orientamento psicologico e la pratica che determina se è in disaccordo con il Corso oppure no, e non il suo particolare modello teorico di malattia mentale e salute, con le sue applicazioni specifiche. Usalo per gli scopi dell’ego e giudicherai ed attaccherai le differenze che ti aiuta ad identificare tra te ed i tuoi clienti. Usale per lo scopo dello Spirito Santo e lo vedrai come mezzo per scoprire le strutture, le trame, gli schemi e le connivenze dell’ego, sia nel tuo cliente che in te stesso, cosicché possano essere lasciate andare nella luce guaritrice del perdono.

Così studia qualsiasi modello terapeutico che ti attrae e diventa bravo nella sua pratica il più che puoi. Perché addestrarsi con i simboli del mondo ti mette in grado di accettare un ruolo di insegnamento nel piano di guarigione della mente del Figlio (L.pI.184.9.1:1,2). Semplicemente non dimenticare mai che la sola vera guarigione viene dall’unico Terapeuta Che sa che non serve alcuna guarigione. Il tuo ruolo è quello di diventare uno strumento di quella guarigione permettendo dapprima che vengano guariti la tua colpa ed i tuoi pensieri di attacco. Quando i tuoi blocchi saranno stati eliminati, l’amore guaritore può allora semplicemente fluire tramite tuo (T.9.V.7,8).