Secondo gli insegnamenti di Kenneth Wapnick

D 600 Sono confuso in merito al significato e all’importanza di essere genitore.

 

D #600: Sono molto confuso ora che mia moglie è di nuovo incinta dopo i 40 anni. Sebbene sappia che questo non è reale, penso sia sbagliato persino prendere in considerazione l’aborto. Mi sento responsabile per questa nuova anima che entra a far parte del nostro sogno, proprio come per le altre mie due figlie. Qual è il vostro consiglio per le persone che devono crescere bambini molto piccoli? Come possiamo educarli in modo da aiutarli a risvegliarsi come noi stiamo cercando di fare?

 

R: Come ogni cosa all’interno del sogno, l’attività di genitore è una scuola piena di opportunità di vedere la separazione e la specialezza dell’ego all’opera in noi stessi, così che possano essere dati allo Spirito Santo per essere trasformati attraverso il perdono. Questo è l’unico significato che Un Corso in Miracoli dà ad ogni relazione, inclusa quella di genitore. Ci viene chiesto di monitorare la nostra mente in merito a tutti i pensieri di giudizio in ogni relazione. L’obiettivo è quello di guarire la nostra mente dal pensiero di separazione. Non dobbiamo assumerci la responsabilità della guarigione o del risveglio di nessun altro. Siccome il Corso riguarda il cambiare la nostra mente in questo modo, non ci sono linee guida relative ad un comportamento specifico quali l’aborto o l’essere genitore.

Ciò che il Corso offre davvero è una prospettiva differente. Esso distingue sempre tra forma e contenuto e ci chiede di fare la stessa cosa nell’applicare i suoi insegnamenti alle nostre relazioni. Sebbene i bambini non siano persone completamente sviluppate al livello della forma, sono menti con lo stesso potere di scegliere di qualsiasi altra parte della Figliolanza. Comunichiamo agli altri, non a parole, ma tramite ogni applicazione del perdono, nella misura in cui siamo disposti ad impararlo riguardo a noi stessi. È questo che favorisce la guarigione della separazione ed è l’unico vero contenuto amorevole che un genitore condivide con un figlio, così come con chiunque altro: "Ogni pensiero amorevole presente in qualunque parte della Figliolanza appartiene a ogni parte. È condiviso perché è amorevole" (T.5.IV.3:1,2).

Nell’attività di genitore questo prende la forma di tutte le cose che i genitori fanno prendendosi cura dei propri bambini. Adempiere questo ruolo al meglio delle tue capacità, prestando allo stesso tempo attenzione ai pensieri nella tua mente, con la disponibilità ad affidarli allo Spirito Santo, è il modo per imparare ed insegnare il messaggio del Corso. In questo modo la credenza nella percezione dello Spirito Santo viene rinforzata, mentre la credenza nelle bugie dell’ego si indebolisce, conducendoci così più vicini al risveglio della Figliolanza.

È importate ricordare che i genitori hanno davvero bisogno di insegnare ai bambini a prendere decisioni sagge nel sogno perché questo è il loro ruolo. Come afferma Il Canto della Preghiera: "Ci sono decisioni da prendere qui e devono essere prese sia che si tratti di illusioni oppure no" (CdP.1.I.2:4). Tuttavia ricorda che la scelta che il Corso ci insegna a fare è nella nostra mente, tra l' ego e lo Spirito Santo. E di nuovo, tale scelta viene comunicata tramite il semplice fatto di compierla.