Secondo gli insegnamenti di Kenneth Wapnick

D 619 Cosa ho fatto per meritare la mia malattia?

 

D #619: Mi è stata diagnosticata una rara forma di cancro. E so che Un Corso in Miracoli direbbe che è un modo perfetto per cadere preda dell’ego. Non esiste al momento alcuna cura. Ma sto facendo altre cose per favorire la mia guarigione, cose alternative, pregare per il mio bene più alto, chiedere quale lezione si suppone io debba imparare da tutto ciò. Ha tutto origine dalla colpa? Chiedo a Gesù e allo Spirito Santo di aiutarmi a vedere questo in modo differente. Mio padre è morto quattro mesi dopo la mia diagnosi. Mio fratello non mi dà alcun sostegno emozionale. Ho pregato per la guarigione del rapporto tra me e mio fratello e sembra solo peggiorare. Talvolta non ce la faccio proprio più. Sono rimasto sobrio per 16 anni. Non ho imparato nulla? A volte mi sento così solo. Ma il cancro mi ha insegnato la compassione, che pensavo già di possedere. Voglio essere un canale per l’Amore di Dio. Ho una licenza da estetista. Questo è quello che amo e volevo usarla come modo per ringraziare. Come posso essere un canale se sono malato?

 

R: La Compassione è la parola chiave di ciò che hai detto. Ma devi applicarla a te stesso, il che significa essere più gentile: in modo specifico accorgendoti dei pensieri di giudizio contro te stesso, come: "Non ho imparato nulla?" Sono sicuro che non diresti mai una cosa del genere ad un’altra persona con un problema serio. Perché essere così duro con te stesso? La nostra percezione è troppo limitata per sapere perché questa situazione sia parte del tuo copione, ma non deve essere guardata come totalmente negativa. La lezione che puoi imparare è che l’unico aspetto importante ora è quale insegnante sceglierai perché ti aiuti ad affrontarla: l’ego o Gesù. L’ego ti "guiderebbe" in modo tale da portarti a sentirti solo e colpevole per aver in qualche modo fallito con il Corso. Gesù ti aiuterebbe a vedere tutto questo in modo differente guidandoti verso la pace nel profondo di te stesso, che rimane inviolata da qualsiasi cosa riguardi il corpo o il mondo. Sicuramente è una lezione difficile, ma Gesù e lo Spirito Santo ti aiuteranno ad accostarti alla tua condizione come ad una classe nella quale puoi incominciare a recuperare il senso della tua vera Identità, al di fuori del sogno di separazione.

Questo non implica la negazione del tuo dolore fisico ed emozionale. E non significa che non dovresti perseguire qualsiasi trattamento tu voglia intraprendere, incluso il counseling psicologico per far fronte alle tue intese emozioni. Ci sono davvero dei counselor gentili e disponibili per le persone che, come te, stanno attraversando malattie potenzialmente letali. L’approccio dolce, gentile del Corso combina entrambi i livelli: fare qualsiasi cosa sia di aiuto per alleviare la condizione fisica/emozionale e fare il lavoro interiore di portare tutta la tua rabbia e i tuoi rancori all’amorevole presenza della tua mente corretta, dove sentirai che non vieni giudicato, ma solo amato. La tua interazione con i dottori ed altro personale medico sarà allora un’opportunità per scegliere contro l’obiettivo dell’ego di interessi separati e in conflitto, e in favore dell’obiettivo dello Spirito Santo di interessi condivisi. La nostra colpa ci impedisce di sperimentare questo amore, per questo è importante essere aperti e onesti in merito al perdonare se stessi e gli altri. Imparare a guardare con Gesù – vale a dire senza giudizio – tutti i contenuti della nostra mente sbagliata, ci mette sul giusto sentiero verso la guarigione e la pace.

Per finire, riprendere il lavoro di estetista potrebbe davvero essere un’espressione di gentilezza verso te stesso, in quanto è quello che ami fare. Ma anziché farlo "come modo per ringraziare", che suona un po’ come un sacrificio, potresti considerare di accostarti a ciò come ad una meravigliosa lezione – un mezzo per unirti agli altri attraverso la condivisione di un interesse comune. Questo ti aiuterà gradualmente a raggiungere un livello di unione più profondo, dove riconosci sempre di più che tu e i tuoi clienti siete entrambi uniti come il Figlio di Dio separato che sta ritornando alla sua vera casa in Cielo in quanto Figlio eternamente innocente di Dio. Il tuo lavoro allora, unito alla tua "piccola disponibilità", sarebbe il mezzo che lo Spirito Santo potrebbe usare per guarire la tua mente da tutti i pensieri di separazione. Pertanto si tratta di fare qualsiasi cosa sia possibile per il tuo corpo e allo tesso tempo in qualche parte nella tua mente sapendo  che il cancro nel tuo corpo non è realmente il problema. La tua credenza di essere separato dall’Amore e dalla pace di Dio è il problema.