Secondo gli insegnamenti di Kenneth Wapnick

D 487: Come facciamo a perdonare il passato?

 

D # 487: Nella vostra serie audio “Form vs. Content: Sex and Money” [Forma vs: Contenuto: sesso e denaro, disponibile solo in inglese] affermi che quando abbiamo tematiche col denaro – mancanza o ossessione – c’è normalmente qualcuno nel nostro passato che necessita di perdono. Sono confuso qui, perché pensavo che noi affrontiamo sempre il presente e non il passato. Come facciamo a perdonare il passato? Lo porgiamo semplicemente allo Spirito Santo e permettiamo che avvenga la guarigione e facendo così lasciamo andare ogni attaccamento al passato, tutta la rabbia ed il risentimento? 

 

R: Pensiamo quasi sempre che i nostri problemi, le nostre tematiche e le condizioni in cui ci troviamo siano causate da qualcuno o da qualcosa al di fuori di noi – qualcosa che è accaduto in passato, sia che si tratti di dieci minuti prima o di dieci anni prima, o dell’inizio del tempo. “Io sono la cosa che tu hai fatto di me, e quando mi guardi sei condannato a causa di ciò che sono” (T.31..V.5:3). Questo è il nostro tema conduttore in quanto ego, anche se può non essere nella nostra consapevolezza; così scavare un poco sotto la superficie spesso rivela il colpevole – colui che stiamo colpevolizzando per la nostra triste condizione attuale. Abbondano esempi di persone che credono di non meritare ricchezza, e questa immagine di sé ha normalmente una connessione con un genitore o qualche altra persona che ha avuto una influenza formativa nella loro vita – scuola, chiesa/tempio, ecc. Un bisogno ossessivo di ammassare una fortuna è un simbolo di qualcos’altro – può essere un modo per affrontare un doloroso ed angosciante senso di povertà spirituale o psicologica che, di nuovo, viene senza dubbio imputato a qualche personaggio del passato. 

Se quando pensi a tematiche connesse al denaro ti viene in mente qualcuno, allora tutto ciò che devi fare è chiedere aiuto per riconoscere che hai proiettato la tua  colpa su questa persona e stai falsamente accusandola di essere la causa dei tuoi problemi attuali. Se la incolpi, allora la relazione è molto v iva nella tua mente anche se all’esterno sembra essere una cosa passata. Questo è tutto ciò a cui Gesù si riferisce quando ci insegna a proposito delle relazioni – ha sempre a che fare con ciò che avviene nella nostra mente, non a ciò che sembra accadere tra due corpi. L’ego usa il passato per rinforzare il nostro senso di vittimismo – come possiamo cambiare ciò che è già finito? Gesù lo corregge insegnandoci che il tempo è semplicemente parte della strategia dell’ego di limitare noi e la nostra capacità di perdonare. Sia l’incolpare (proiettare la nostra colpa) sia il perdono sono interamente attività o dinamiche della nostra mente e quindi il tempo è irrilevante. Anche il corpo è semplicemente uno schermo fumogeno gettato dall’ego per ostacolare e complicare un processo che altrimenti sarebbe semplice e chiaro. 

Ora non è necessario definire con precisione la persona o le persone specifiche del passato che riteniamo responsabili della nostra condizione attuale. Può essere utile, ma quell’intuizione da sola non è il perdono. E’ sufficiente per ammettere che stiamo incolpando qualcuno e che quella stessa colpa viene attualmente proiettata su qualcuno nella nostra vita; così se siamo in grado di perdonare completamente quella persona nel presente, allora tutti gli altri di cui ci siamo lamentati saranno anch’essi perdonati. 

Infine è importante osservare che questo è tutto per quanto riguarda problemi e tematiche legate ai soldi. Si può essere perfettamente in pace con pochi soldi o con niente,oppure con miliardi di dollari. La pace di Dio, la nostra eredità naturale, non è condizionata dal nostro stato finanziario o da qualsiasi altra cosa che abbia a che fare con il mondo o col corpo.