Secondo gli insegnamenti di Kenneth Wapnick

D 471 Consegnare una relazione speciale allo Spirito Santo

 

D # 471: Da quando ho consegnato la mia relazione allo Spirito Santo ho notato che il contenuto non è completamente allineato a Un corso in miracoli. L’altra persona sta ora frequentando qualcun altro. Gesù afferma nella sezione “La relazione guarita”: Molte relazioni sono state rotte a questo punto … e il perseguimento del vecchio obiettivo ristabilito in un’altra relazione” (T.17.V.3:8). Ma mi dice anche di “accettare felicemente ciò che non capisco” (8:1) e che “il mezzo sicuramente arriverà perché l’obiettivo è sicuro” (14:8). Il semplice fatto che la mia esperienza non è totalmente allineata con il Corso non significa che lo Spirito Santo mi abbia dimenticato, giusto?

 

R: Non potresti avere più ragione di così! L’intero Corso riguarda il nostro apprendimento che il peccato non ha alcun effetto e che nulla che facciamo o pensiamo influisca sull’amore che abbiamo per Gesù o l’amore che egli ha per noi. Quando non prendiamo seriamente il nostro ego impariamo che “non una sola nota è stata persa del canto del Cielo” (T.26.V.5:4) solo per il fatto che abbiamo pensieri folli. Dobbiamo applicarlo a noi stessi quando ci rendiamo conto che non siamo perfetti nella nostra pratica del Corso. Per la maggior parte di noi è un processo molto lungo e Gesù chiaramente non si aspetta da noi la perfezione – solo onestà, umiltà e buona volontà. Se hai sempre il desiderio di una relazione romantica che ti faccia sentire speciale, questo non è sbagliato o peccaminoso.

Inoltre, nella sezione che hai citato, Gesù parla del contenuto nella nostra mente di spostarci oltre la specialezza che è il marchio della maggior parte delle relazioni romantiche. E quando l’obiettivo della specialezza viene sostituito dall’obiettivo di interessi condivisi, talvolta si può avere la sensazione di cadere in disgrazia. Tutti i rituali di specialezza ora sono vuoti e senza significato – e si ha la sensazione che non sia rimasto nulla. Questo è il momento in cui viene la tentazione di lasciare la relazione e trovarne un’altra con la vecchia forma. Lo Spirito Santo ci aiuta, non trovandoci un nuovo partner romantico che soddisfi i nostri bisogni, ma aiutandoci ad imparare che il nostro bisogno reale – il nostro unico bisogno – è quello di entrare in contatto con il costo doloroso della relazione speciale. Il contenuto in questo senso è il perdono della nostra relazione speciale.