Secondo gli insegnamenti di Kenneth Wapnick

D 472 Sto avendo problemi nel lasciar andare la mia rabbia …

 

D # 472: Sto attraversando momenti difficili nel praticare il perdono come lo insegna Un corso in miracoli. Sono andato indietro e ho riletto le domande che hanno a che fare con il perdono e comprendo che la ragione per cui ho difficoltà è che sono infelice. Continuo a chiedere aiuto nel lasciar andare questi sentimenti di rabbia, ma la mia mente ritorna a certe persone e incomincio a sentire nuovamente rabbia. Voglio realmente lasciarla andare e smettere di pensare alla situazione e alla persona.

 

R: Non è utile, né gentile, cercare di forzarti a smettere di pensare a qualcosa o smettere di essere arrabbiato. “Non combattere te stesso” ci ricorda Gesù (T.30.I.1:7) nel suo modo caratteristicamente gentile di guidarci. Farai dei progressi se dici, semplicemente ed onestamente, che rifiuti di perdonare questa persona e poi ti perdoni per non voler perdonare, sapendo che Gesù non ti ama di meno. Gesù accetta dove sei in questo momento senza farne un dramma. L’ego cercherà di fregarti in un modo o nell’altro, e una delle sue tattiche preferite è incoraggiarti a trattarti male quando trovi il perdono impossibile. Il risultato finale è che l’ego resta impegnato e tu in conflitto. Un giorno il costo di mantenere il rancore sarà per te talmente doloroso da motivarti a considerare il lasciar andare. E anche in quel momento non avrai bisogno di lasciar andare: basterà che tu consideri quanto ti sentiresti molto più in pace se lo facessi. L’ego vomiterà ogni tipo di ragione affinché tu continui a condannare l’altra persona, ma alla fine la tua attrazione per l’amore e la pace della presenza di Gesù permetteranno a quel rancore semplicemente di svanire. E sarai grato nel vedere quanto ti fossi sbagliato nel condannare l’altra persona e te stesso. Sarai in pace.