Secondo gli insegnamenti di Kenneth Wapnick

D 512 Come cura la Christian Science(*) rispetto al Corso?

 

D #512: Sono state recentemente poste due domande sul tema della Christian Science(*). Entrambe sono riportate qui di seguito e la risposta è rivolta ad entrambe:

i. Rispetto a Un Corso in Miracoli, come “cura” la Christian Science con la mente?

ii. Sono stato uno studente di Un Corso in Miracoli per tredici anni, ma mi sono sentito frustrato in quanto i miei studi e la mia pratica non sembrano avermi aiutato con alcuni problemi pratici. Ho scoperto che anche la Christian Science insegna che siamo spirito e non un corpo, recentemente ho pertanto iniziato a frequentare una chiesa della Christian Science e sono stato guarito da alcuni problemi fisici di vecchia data e dalla mia dipendenza dal fumo. La chiesa della Christian Science afferma che Gesù ha detto: "Dai loro frutti li riconoscerete" e che i suoi seguaci avrebbero compiuto opere più grandi delle sue. Questa è la base della loro enfasi sulla guarigione, che sembra funzionare. Qual è la visione del Corso su questo? In qualche punto dice che noi guariremo e saremo guariti? Mi sento a disagio con alcuni degli scritti di Mary Baker Eddy sul peccato e la punizione e con gran parte della Bibbia, mentre mi sento molto più a mio agio con gli insegnamenti del Corso. Esiste un qualche modo in cui posso ottenere una guarigione pratica secondo le modalità della Christian Science, ma studiando il Corso invece della Christian Science?

 

R: Ci sono molti evidenti parallelismi a livello metafisico tra gli insegnamenti della Christian Science e quelli del Corso. Entrambi affermano la realtà dello spirito e l’irrealtà del peccato e della malattia. Entrambi vedono questi ultimi come errori di una mente che ha dimenticato la sua vera natura e la sua unica Vita in Dio, Che è solo Amore e Che non può essere la fonte di nulla di diverso da Lui.

Ma al livello dello scopo e della pratica si può osservare che divergono. La Christian Science pone maggiore enfasi sulla guarigione delle malattie del corpo come dimostrazione della verità e della validità dei suoi principi. Il Corso, come ti sei reso conto, non si preoccupa di produrre un cambiamento al livello della forma o del corpo. Il suo scopo è insegnare e accelerare il processo di perdono nella mente come mezzo per risvegliarci dal sogno e non semplicemente per la “guarigione” dei suoi effetti come sperimentati nel corpo.

Il processo di guarigione articolato dalla Christian Science riflette principi simili a quelli del Corso: ogni guarigione fisica viene da una decisione della mente e gli interventi dei medici e dei guaritori nell’ambito della medicina e altri interventi materiali producono un effetto unicamente per via della credenza presente nella mente del malato. Ma la Christian Science sostiene che bisogna andare alla fonte della malattia nella mente per produrre la guarigione fisica, piuttosto che rivolgersi ai medici del mondo, mentre il Corso supera l’aspetto della preoccupazione in merito agli effetti dell’errore della mente e sostiene il cambiamento della mente così che essa stessa sia guarita dalla colpa. Lungo il cammino il corpo può sicuramente essere guarito e il Corso lo suggerisce in molti passaggi (per es., L.pI.136.17; M.5.II.2). Ma questo non è mai l’obiettivo. Gesù sottolinea in un passaggio, che potrebbe essere visto come una correzione dell’enfasi della Christian Science sulla guarigione del corpo: "Così il corpo viene guarito dai miracoli perché essi mostrano che la mente ha fatto la malattia e ha impiegato il corpo perché sia vittima, o effetto, di ciò che essa ha fatto. Tuttavia metà lezione non la insegnerà per intero. Il miracolo è inutile se impari soltanto che il corpo può essere guarito, perché questa non è la lezione che è stato mandato ad insegnare. La lezione è che era malata la mente che pensava che il corpo potesse essere malato: proiettando all’esterno la sua colpa non ha causato nulla e non ha avuto effetti" (T.28.II.11:4,5,6,7).

Siccome Mary Baker Eddy si preoccupava di difendere la validità della Christian Science contro i suoi detrattori, enfatizzò la sua maggiore efficacia nel determinare la liberazione dai sintomi rispetto agli interventi della medicina tradizionale, che lei percepiva come qualcosa che semplicemente rinforzava, tanto nella mente dei medici che dei pazienti, l’erronea credenza nel potere della materia. Come risultato si è verificata un forte tendenza da parte di molti suoi seguaci ad assumere una posizione che vede il cercare un intervento medico come qualcosa di sbagliato, perfino di peccaminoso. Il Corso, per via della sua enfasi sul risveglio dal sogno, accetta che la mente possa aver bisogno di utilizzare qualsiasi mezzo sia in grado di accettare, compresi i medici e le medicine, per placare le sue paure che si sono manifestate come sintomi fisici. Ma col tempo la mente arriverà ad accettare il suo potere di scegliere in tutte le situazioni, poiché la sua paura di riconoscere quel potere, oltre alla colpa ad essa connessa, diminuirà tramite la pratica del perdono (T.2.IV.4,5).

Non c’è nulla di sbagliato nell’utilizzare gli insegnamenti della Christian Science per aiutare a risolvere i sintomi fisici e i problemi che potresti sperimentare. Ma potrebbe essere utile tenere a mente le parole di Gesù riportate sopra. Perché se il tuo unico scopo è quello di guarire il corpo, avrai perso l’eccezionale opportunità di guarire la colpa nella tua mente riguardo la separazione, che i sintomi fisici hanno continuato ad indicare. Ma quando ricordi lo scopo del Corso, l’applicazione dei principi della Christian Science potrebbe diventare una classe utile per approfondire la tua comprensione degli insegnamenti del Corso sul perdono, mentre apprezzi tanto le similitudini quanto le importanti differenze tra i due sentieri.

 ------

(*) La Christian Science, letteralmente Scienza Cristiana meglio conosciuta con Prima Chiesa del Cristo Scientista, è un movimento religioso fondato nel 1879 negli Stati Uniti d'America da Mary Baker Eddy