Secondo gli insegnamenti di Kenneth Wapnick

D 489: La mia mente può affrontare un solo copione per volta?

 

D #489: La mia mente può rivedere un solo copione per volta? Inoltre c’è un solo copione nel quale io accetto l’Espiazione per me stesso ed ottengo il mondo reale, o c’è un punto in ognuno dei miei copioni dove questo potrebbe accadere?

 

R: È importante tenere a mente, quando si riflette su questo tipo di domande, che stiamo parlando di un processo che in realtà è illusorio. Noi crediamo che il tempo sia reale e significativo e che la nostra vita come individui sia reale e significativa, pertanto Gesù ci deve parlare utilizzando parole e concetti che corrispondano a tali credenze in quanto non capiremmo nessun altro linguaggio. Però lui sta usando la terminologia che ci aiuta a correggere le nostre erronee credenze e ad accettare al loro posto il suo sistema di credenza. Gesù parla della nostra vita in termini di un copione che stiamo vivendo poiché questo è un concetto che siamo in grado di comprendere, ma non perché in realtà ci siano dei copioni.

All’interno di questa cornice, pertanto, possiamo dire che noi affrontiamo solo un copione per volta, in modo da evitare un sovraccarico dei nostri circuiti – vedere tutti i copioni in una volta sola ci causerebbe la bruciatura di un fusibile, per restare nella metafora. Ricorda anche che una singola vita potrebbe includere copioni multipli. Questo è più comprensibile se consideri il tempo in modo olografico piuttosto che lineare; vale a dire che tutto ciò che facciamo va a rinforzare la nostra scelta tra credere nell’ego o scegliere contro di esso ed accettare invece gli insegnamenti di Gesù. I modi specifici attraverso i quali esprimiamo tali credenze sono i nostri copioni. E come tutti sappiamo, siamo in grado di cambiare idea molte volte in ogni minuto! Pertanto ci sono molti, molti copioni. Ma ce n’è uno nel quale neghiamo la nostra negazione della verità una volta per tutte: il nostro perdono è totale e la nostra mente è completamente senza colpa. Siccome, di nuovo, il tempo non è lineare, questa scelta è sempre disponibile per noi. Possiamo sempre, in ogni istante, scegliere quel copione: a quel punto tutti gli altri copioni scomparirebbero. Ci renderemmo conto della natura illusoria di tutti i copioni e ci identificheremmo pienamente e solamente con l’amore e la pace di Gesù.

Kenneth ha scritto profusamente su questo intrigante argomento e ha anche tenuto dei seminari a questo riguardo, l’ultimo dei quali è ora una delle nostre pubblicazioni audio: “The Time Machine” ["La Macchina del Tempo"] Il suo libro si intitola: A Vast Illusion: Time According to A Course in Miracles [Un’immensa illusione: il Tempo Secondo Un Corso in Miracoli]. E c’è anche un’utile sezione intitolata “The Purpose of the World of Time and Space” ["Lo Scopo del Mondo del Tempo e dello Spazio"] nel Capitolo 3 di The Message of A Course in Miracles, Vol. Uno [Il Messaggio di un Corso in Miracoli][i]. Gesù ci ricorda, però, che noi in questo mondo non siamo in grado di comprendere ciò che lui ci dice a proposito del tempo: "Non vi è alcuna necessità di chiarire ulteriormente quello che nessuno al mondo può comprendere. . . . Ora abbiamo del lavoro da fare, perché coloro che sono nel tempo possano parlare di cose al di là di esso, e ascoltare parole che spiegano che quello che deve ancora venire è già passato. Tuttavia quale significato possono comunicare le parole a coloro che contano ancora le ore, e che si alzano e lavorano e vanno a dormire grazie ad esse?" (L.pI.169.10:3,4). Egli ritorna sempre all’aspetto pratico: il perdono.

 


[i] Sia la pubblicazione audio sia i libri sono disponibili solo in inglese [n.d.t.]