Secondo gli insegnamenti di Kenneth Wapnick

D 515: Il Corso è compatibile con la Cabala?

 

D # 515 : Un mio amico ha recentemente iniziato a studiare la Cabala. Credete che Un Corso in Miracoli e la Cabala siano compatibili?

 

R: Al livello della forma i sentieri spirituali non sono realmente compatibili uno con l’altro, in quanto riflettono  approcci differenti sia alla comprensione che alla realizzazione della verità. Ecco perché esistono sentieri differenti. Al livello del contenuto, però, siccome i loro obiettivi sono i medesimi, sentieri differenti sono compatibili nello scopo. Come afferma un detto orientale: "Una è la verità, che i saggi conoscono con molti nomi”. E in Un Corso in Miracoli: "Vi sono molte migliaia di altre forme [del corso universale], tutte con lo stesso risultato" (M.1.4.2).

Parlando di Un Corso in Miracoli e della Cabala possiamo fare la stessa osservazione. Il loro obiettivo è la verità, o Dio, tuttavia sono differenti nella teologia e nella pratica. La metafisica del Corso è non dualistica, mentre la Cabala – che tra l’altro non presenta una corpo di insegnamento integrato – non lo è. Il perdono, focus centrale di Un Corso in Miracoli, non è per nulla di primaria importanza nella Cabala; e nemmeno lo è il ruolo dello Spirito Santo. Entrambi i sistemi di pensiero, però, sottolineano l’importanza di riunire la creazione frammentata di Dio. Un Corso in Miracoli vede questa frammentazione come illusoria, un punto che la Cabala non riconosce.

Alla fine, tuttavia, se il sentiero spirituale di qualcuno è arricchito sia dalla Cabala che da Un Corso in Miracoli, chi può dire che sia un errore? "Dai loro frutti li riconoscerete" rimane l’unico criterio che conta. Se la pratica combinata delle due spiritualità conduce ad una vita di pace e di amore, allora sarebbe da folli non perseguirla.