Secondo gli insegnamenti di Kenneth Wapnick

D 482 Come può essere “richiesto” il Corso se ci sono molti diversi percorsi che portano alla verità?

 

D # 482: Cosa intende l’Introduzione a Un corso in miracoli con “è un Corso richiesto”? Il Corso non è solo una delle vie per recuperare la verità?

 

R: Il contesto specifico di questa frase viene discusso in Absence from Felicity: The Story of Helen Schucman and Her Scribing of A Course in Miracles, di Kenneth Wapnick [Assenza di felicità: la storia di Helen Schucman e della sua trascrizione di Un corso in miracoli, solo in inglese, ndt]. In un dialogo piuttosto umoristico tra Helen e Gesù, Helen esprime qualche resistenza nei confronti del Corso definendolo “facoltativo”. Gesù risponde che no, “è una richiesta precisa[i]” sia nella forma che nel contenuto per Helen (pag. 215, seconda edizione).

Ciò che è universalmente richiesto è il contenuto dell’insegnamento del Corso, non la forma. Le molte “vie” o percorsi che portano alla verità rappresentano tutti forme diverse. Ciascuno alla fine accetterà la verità e tornerà a Dio. Non esiste altro che la verità, e nessun altro luogo dove andare se non la nostra vera casa in Cielo. Tuttavia, il modo in cui ci arriviamo può variare. Il Manuale offre un utile chiarimento: “C'è un corso per ogni insegnante di Dio. La forma del corso varia enormemente. Così come variano i particolari mezzi d'insegnamento che ne fanno parte. Ma il contenuto del corso non cambia mai. Il suo tema centrale è sempre: “Il Figlio di Dio è senza colpa, e nella sua innocenza sta la sua salvezza”. … Questo è un manuale per uno speciale programma di studi, inteso per insegnanti di una forma speciale del corso universale. Vi sono molte migliaia di altre forme, tutte con lo stesso risultato” (M.1.3:1,2,3,4,5; 4:1,2).

Può essere utile ricordare che per forme diverse non ci si riferisce necessariamente a ciò che viene normalmente considerato un percorso religioso o spirituale. Come affermato nel manuale, c’è un solo requisito affinché qualcuno si imbarchi sul percorso che conduce alla verità: “… in qualche modo, da qualche parte, egli ha fatto una scelta deliberata in cui non ha visto i propri interessi separati da quelli di qualcun altro” (M.1.1:2).


[i] Come nei corsi universitari, ci sono corsi facoltativi ed altri assolutamente richiesti, quindi obbligatori [ndt]